• Blog

    Varsavia ai tempi del Coronavirus

    Le guide turistiche ai tempi del COVID-19 Qualche giorno fa ho trovato su fb il post di una collega, guida turistica di Milano, che ho pensato di copiare e condividere, perche` quello che aveva scritto, lo condivido pienamente e dopo averlo letto mi e` venuta da fare anche una certa riflessione. Condividetelo anche voi. „…Sono una guida turistica e amo il mio lavoro. Ma siamo stati i primi a fermarci e saremo gli ultimi a ripartire, con tutta probabilità non prima di marzo 2021. Un anno senza lavoro. Senza entrate, solo uscite. Siamo abituate a vivere sui risparmi dell’estate, ma pensateci.. Un anno senza lavoro. Passerà e ricominceremo. E quando…

  • Blog

    Il ghetto di Varsavia

    Il Ghetto di Varsavia- un po’ di storia Molti mi chiedono di poter visitare il ghetto di Varsavia , ma innanzitutto dobbiamo sapere che il ghetto, come tutto il resto della citta` e’ stato raso totalmente al suolo durante l’ultimo conflitto mondiale, dunque in realta` non piu’ esistente’. E’ difficile parlare delle visite al ghetto. Possiamo percorrere le zone di quest’ultimo, il cosidetto itinerario ebraico. Il 12 ottobre 1940 il governatore distrettuale di Varsavia Ludwig Fischer firmò un regolamento che istituiva un ghetto nella capitale’, era semplicemente un quartiere, escluso di Varsavia`, e separato, dove poter portare tutti gli ebrei della citta’ e dintorni. La decisione ufficiale del governatore fu preceduta da numerose repressioni contro la popolazione ebraica…

  • Blog

    Costituzione del 3 maggio in Polonia

    Costituzione del 3 maggio 229 anni fa al Castello Reale di Varsavia il 3 maggio del 1791 il parlamento polacco ha adottato la legge governativa – La Costituzione, seconda al mondo dopo quella Americana e la prima a livello Europeo, la quale regolava l’organizzazione delle autorità statali, nonche’ i diritti e gli obblighi dei cittadini. Inoltre vi fu introdotta anche una triplice divisione del potere: legislativa, esecutiva e giudiziaria garantendo il diritto alla libertà universale per la nobiltà e il ceto medio, i diritti e gli obblighi dei cittadini e le norme che regolano il funzionamento delle autorità statali. Il manoscritto originale della Costituzione del 3 Maggio e’ conservato nell’Archivio…

  • Blog

    Varsavia moderna

    Varsavia moderna Varsavia: una città piena di contrasti che incontreremo ad ogni suo angolo. Qui, storia e modernità fanno tutt’uno. Tuttavia, l’immagine della capitale è cambiata molto negli ultimi decenni. Nuovi e imponenti grattacieli prendono vita alti e moderni, lasciandoci senza fiato e sicuramente attirando tutta la nostra attenzione. Uno di questi è il moderno complesso di uffici della Warsaw Spire. I grattacielo principale è alto 220 metri antenna compresa ed il cui tetto e’ situato a 180 metri d’altitudine . È il più alto della capitale nonche’ uno dei più alti in tutta Europa. Si distingue sicuramente dalle enormi finestre in vetro, dando l’impressione di essere tutto ricoperto da…

  • Blog

    Pasqua in Polonia

    Pasqua in Polonia In Polonia il Sabato Santo e’ d’usanza portare a far benedire i cibi nei cestini. Il cestino pasquale chiamato ” święconka” è il simbolo per le festività della risurrezione, allo stesso modo dell’ albero natalizio durante il Natale. Questo per garantire prosperità, forza e salute per tutto l’anno. Questo simbolo Pasquale è noto da molti secoli. La storia della benedizione ha una tradizione longeva nel tempo. Già nelle tribu slave pagane durante il periodo di primavera, il tempo dell’equinozio del giorno con la notte era considerato periodo festivo, dove la natura rigogliosa dava spazio ad, una nuova vita. La benedizione del cibo è dunque associata alle festività…

  • Blog

    Ricostruzione di Varsavia

    Varsavia ricostruita- patrimonio mondiale dell`Unesco Si dice spesso che Varsavia sia rinata dalle ceneri, alla pari della fenice ,distrutta al 85% durante la seconda guerra mondiale e ricostruita fedelmente grazie alla tenacia ed al grande sforzo dei suoi abitanti. La citta` vecchia della capitale, sorge su una scarpata lungo le sponde del fiume Vistola. In realta` gia`intorno al ‘300`vi nasce un piccolo borgo medievale con le mura e il castello,di appartenenza ai duchi della Masovia. Successivamente ai primi del 600,` Varsavia diventa la capitale della Polonia, nonche` un importante centro culturale, politico ed economico. Prima del secondo conflitto mondiale, la capitale bella, ricca e maestosa venne chiamata spesso la Parigi…

  • Blog

    Parchi, giardini e residenze reali

    Parchi, giardini e residenze reali a Varsavia Varsavia e`considerata una citta’ molto verde. La ricerca di un portale di viaggi olandese mostra che ci sono quasi 110 mq per ogni suo abitante. Questo risultato la colloca al dodicesimo posto nella classifica delle città più verdi tra le cinquanta destinazioni turistiche più attraenti in tutto il mondo. A Varsavia ci sono circa 80 parchi con una suerficie totale di quasi 800 ettari. Variando non solo per le loro dimensioni, ma anche per i periodi in cui sono sorti,nonche’ per gli stili dominanti dell’epoca. Naturalmente, il parco più famoso di Varsavia è il Parco dei Bagni Reali ( Łazienki), ex residenza estiva…

  • Blog

    Sirenetta il sombolo di Varsavia

    Sirenetta il sombolo di Varsavia La sirena e` il simbolo di Varsavia. Ogni volta che ne parlo ai turisti, la prima domanda che sorge spontanea e’ : ma non era di Copenhagen?. La risposta di sempre e` che la nostra sirenetta nasce dal fiume Vistola, non c`entrando in alcun modo con la sua omologa danese. C`era una volta una bella sirena che della Vistola ne faceva il suo habitat naturale. Aveva una voce bellissima e incantevole, ma purtroppo quando i pescatori l’udivano ne pagavano le conseguenze, perche` venendone ammaliati e non trovando la loro strada, perdevano reti e quant’altro , insomma , un vero e proprio disastro. Un bel giorno…

  • Blog

    Varsavia di Canaletto

    Varsavia di Canaletto Bernardo Bellotto, detto anche „ il Canaletto” sicuramente non ha alcun bisogno di presentazioni, specialmente ai Veneti che ormai lo conoscono meglio di me. Un grande vedutista del 700` che opero’` prima a Venezia, poi a Dresda nonche’ a Vienna e Monaco. Arrivato a Varsavia sull`invito dell`ultimo re polacco Stanislao Augusto Poniatowski da cui ottiene la posizione di pittore di corte , vi trascorse gli ultimi 13 anni della sua vita. Chiamato spesso „ il fotografo di Varsavia” per il fatto che le sue vedute assomigliassero a vere e proprie fotografie. Il Canaletto con la sua tecnica perfetta badava ai minimi particolari, facendo si che le sue…

  • Blog

    Varsavia di Chopin

    Varsavia di Fryderyk Chopin Chopin e` sicuramente una delle persone piu` famose di Varsavia. Si definisce spesso Varsavia „la citta` di Chopin” ed e’ sicuramente vero. Chopin trascorse la meta’ della sua breve vita a Varsavia, qui venne educato, diede i suoi primi concerti e visse il suo primo amore. Oltre ai concerti che si svolgono nei diversi luoghi, di cui il piu` famoso e` naturalmente quello estivo del Parco dei Bagni Reali “Łazienki”, passeggiando lungo le strade della citta` si sentono le note di Chopin che arrivano dalle panchine multimediali, ”panchine che suonano”,come le descrivono spesso i turisti.(foto6). Sono dotate di un pulsante, basta scchiacciarlo e nell’aria si diffondono…